giallo108® > l'effetto venturi
l'effetto venturi
questa pagina è stata redatta con lo scopo di illustrare il principio generale di quello che è chiamato effetto venturi

l'obiettivo non è quello di trattare la materia in modo scientifico ma semplicemente quello di spiegare perché alcune nostre ricerche sono giunte a determinate conclusioni sulla base di questo effetto
chi è venturi

giovanni battista venturi è un fisico italiano, vissuto anche in francia, il quale, alla fine del 1700, ha svolto importanti ricerche nel campo della fluidodinamica: quella parte della meccanica dei fluidi che studia il comportamento dei fluidi (ovvero liquidi e gas) in movimento

e infatti è a parigi che redige la sua opera più importante di ricerche sperimentali sul principio della trasmissione laterale entro i fluidi applicata alla spiegazione dei diversi fenomeni idraulici

in quel periodo studia e si ispira alle opere di leonardo da vinci e galileo galilei

importante è il suo contributo allo studio della meccanica dei fluidi con la descrizione di quello che viene in seguito chiamato effetto venturi, che descrive il legame tra velocità e pressione di un fluido in un condotto

applicazione di tale effetto è il cosiddetto tubo di venturi, che si impiega per la misura della velocità di un fluido in un condotto

questo effetto è alla base di alcune importanti ricerche svolte all'interno del nostro studio

per dovere di cronaca ci sentiamo in obbligo di aggiungere che le ricerche di venturi in fluidodinamica si basarono su quelle del matematico e fisico svizzero daniel bernoulli

ma... in sostanza?
in sostanza ciò che ci interessa è il rapporto che si verifica tra velocità e pressione in un fluido che passa attraverso un tubo

se la sezione del tubo è costante non vi è nulla di particolare da segnalare

ma se, invece, la sezione del tubo è variabile avviene che velocità e pressione cambiano

le frecce rosse indicano la direzione dello scorrimento del fluido: da sinistra a destra
una persona dotata di senso logico, ma senza conoscenze di fisica, potrebbe pensare che la velocità del fluido - gas o acqua non ha importanza - dovrebbe aumentare perché la stessa quantità di fluido deve passare attraverso una sezione ridotta; e infatti ha ragione: la velocità aumenta

e verrebbe anche da immaginare che in corrispondenza della strozzatura del tubo anche la pressione debba aumentare

e invece no!

"no" perché dobbiamo affrontare quello che in fisica è definito come il paradosso idrodinamico

l'effetto venturi viene anche chiamato paradosso idrodinamico poiché si può pensare che la pressione aumenti in corrispondenza delle strozzature; tuttavia, in corrispondenza delle strozzature, è solo la velocità ad aumentare, mentre la pressione - strano a dirsi- scende
quindi, dove la sezione del tubo è maggiore, abbiamo una pressione maggiore (+p) e una velocità inferiore (-v) rispetto alla strozzatura in cui la pressione scende (-p) e la velocità aumenta (+v)

viene chiamato paradosso perché tutto ciò sembra andare contro ogni senso logico comune

però le cose avvengono esattamente in questo modo; tieni ben presente questo principio perché è alla base di molte ricerche successive

ora ti consigliamo di aprire queste pagine che illustrano vari argomenti partendo dal paradosso che ti abbiamo appena illustrato: