giallo108® > dispositivo aerodinamico antirumore
<
 
dispositivo aerodinamico antirumore
   
nome pagina
dispositivo aerodinamico antirumore
nome argomento dispositivo aerodinamico antirumore
anno 2016 (inizio ricerca)
descrizione
dispositivo aerodinamico atto a deviare il flusso dell'aria di modo che questo non crei un eccessivo disturbo acustico nell'individuo in movimento
ideatori giulia bucella, ottorino piccinato
autori prima parte ricerca
giulia bucella, ottorino piccinato
autori ricerca attuale
annina motta, jessica alberti, juliette chloé bianchi, ottorino piccinato
 
   
dispositivo aerodinamico atto a deviare il flusso dell'aria di modo che questo non crei un eccessivo disturbo acustico nell'individuo in movimento  
 

L'invenzione ricade nel campo dell'aerodinamica, dello sport, del gioco e dello svago e in generale dell'attività motoria

Per quanto riguarda lo stato dell'arte, attualmente esiste in commercio un prodotto americano che ha le sesse finalità di quello da noi proposto, ma è sviluppato in maniera differente

Il prodotto in questione prende spunto dalla natura e in particolare dalle orecchie dei gatti

Utilizzando materiali di alta qualità (finto pelo) crea un dispositivo che permette di smorzare, tamponare e deflettere il vento facendo però sì che gli altri rumori siano ancora udibili

Il nostro dispositivo risponde alla problematica del disturbo acustico creato dall'aria rispetto a un individuo in movimento

Basandosi su avanzate ricerche nel campo dell'aerodinamica questo nuovo dispositivo è composto principalmente da un deviatore di flusso che allontana l'aria dall'orecchio durante il movimento

Il prodotto potrà essere mantenuto in posizione secondo diverse modalità: Esso potrà essere agganciato direttamente all'orecchio inernamente o esternamente, o anche fissato a un corpo esterno come ad esempio l'astina degli occhiali, un casco, un cinturino, un cerchietto o altro

   
   
   

la figura sopra rappresenta la vista dall'alto di una persona che indossa il nostro dispositivo agganciato alla stanghetta degli occhiali sul proprio lato destro; ovviamente è prevista la forma destra e quella sinistra

 
   
  di seguito puoi vedere uno schema dei flussi d'aria che investono una persona che procede, per esempio, in bicicletta

senza il dispositivo i flussi (a) colpiscono l'orecchio causando un fastidioso fruscio e impedendo all'utente di percepire altri rumori importanti come il sopraggiungere di un'auto, o un'ambulanza oppure semplicemente le frasi pronunciate da un altro ciclista che procede al suo fianco

invece i flussi (b) colpiscono il dispositivo eliminando la maggior parte del disturbo
 
     
   
   
  quindi grazie alle geometrie dell'oggetto e alla posizione dello stesso rispetto all'orecchio il dispositivo devia il flusso dell'aria allontanandolo dall'orecchio stesso e impedendo all'aria stessa di creare disagi acustici

l'oggetto si rende utile ad esepio nella pratica del ciclismo, dello sci, dello snowboarding, del motociclismo e tutte le situazioni in cui l'utente è in movimento