giallo108® > ricerca, misurazione del tempo, leggere l'orologio
leggere l'orologio
   
 
 
nome pagina
leggere l'orologio
nome argomento misurazione del tempo
nome ricerca cogito, sistema di riferimento
anno 2015 (inizio)
descrizione
insegnare a una bambina come si legge l'orologio e rendersi conto che l'attuale sistema di misurazione del tempo non ha senso
ideatori ottorino piccinato
autori prima parte ricerca
irene saporito, simone picco in beyond
autori sviluppo ricerca giulia bucella, simone picco, ottorino piccinato in beyond
autori ricerca attuale
ottorino piccinato e ricercatori
 
   
   
   

molti anni fa ho visto che a mia nipote avevano appena regalato un orologio da polso

le ho chiesto se le avevano insegnato a usarlo e lei, delusa ma curiosa, mi ha detto "no zio, me l'insegni tu?"

"uhm sì certo, vediamo se sono capace, non è semplice... allora, vedi questi numeri tutti intorno? questi segnano le ore; quanti sono?"

"sono 12 zio"

"bravissima; ecco, le ore in un giorno sono 24; ecco, vedi questa asta piccola? questa si chiama lancetta delle ore: quando fa due giri completi vuol dire che è passato un giorno intero; 2 giri x 12 = 24, capito?"

"uhm forse sì zio"

"è chiaro... un giro di 12 ore fa mezza giornata, due giri, quindi 24 ore, fa una giornata, e poi si comincia con un nuovo giorno"

"ah sì forse ho capito, però... però perché l'orologio non è diviso in 24 parti così ogni giro vale una giornata?"

"uhm... in effetti... boh non lo so, andiamo avanti col resto"

"ha ha ha zio non sai nienteee"

"dai poi ci torniamo su... allora tu sai che un'ora è molto lunga; infatti senti i grandi che si dicono 'ci vediamo alle dieci e mezza, oppure alle otto e venti' giusto?"

"sì zio!"

"ecco, infatti questo è il motivo per cui dobbiamo dividere le ore in parti più piccole; le ore si dividono in minuti e in ogni ora ci sono 60 minuti; guarda, i minuti sono facili da vedere perché, se stai bene attenta, riesci a vedere la lancetta lunga che si sposta"

"ah bello bello, però zio... perché i minuti sono 60 e non 24?"

"caspita, perché fai tante domande? però è vero, sono domande sensate! poi ci penso bene e te lo dico, ok?"

"ok zio"

"allora andiamo avanti... se vogliamo misurare il passare del tempo con grande precisione i minuti non bastano: dobbiamo prendere delle parti più piccole; infatti ogni minuto è diviso in 60 secondi; vedi quella lancetta molto sottile che si muove velocemente? quella è lancetta dei secondi; ogni volta che fa un giro completo è passato un minuto"

"oooh bello zio, non sapevo che c'erano tante cose belle nell'orologio"

"che ci fossero!"

"eh?"

"non fa niente, ti interessa andare avanti? pensa che gli ingegneri che hanno inventato gli orologi di precisione, i cronometri, hanno pensato di dividere anche i secondi!"

"che forte!"

"sì sì, e hanno pensato di dividere i secondi in decimi (10 parti), centesimi (100 parti) e millesimi (1000 parti)"

"ah non sono più 60?"

"no, dal secondo in poi si va di 10 in 10"

"sai zio è tutto bello e forse ho capito, però questi ingegneri hanno fatto un po' di confusione! prima mettono 12 ore ma si devono fare due giri per arrivare a 24, poi dividono per 60, e poi dividono per 10: è difficileeee... ma perché? voi grandi siete complicati ha ha ha"

   
  "ah zio, spetta, per il compleanno mi hanno regalato anche questo qui: non è più comodo?"  
   
   
   
  "ossignur, dai andiamo a fare un giro col cane... :-)"

ottorino piccinato